FANDOM


Aboleth
Creature - Aboleth
Informazioni
Tipo (sottotipo) Aberrazione (acquatica)
Taglia Enorme
Ambiente Sotteranei
Allineamento Legale Malvagio
Prima Apparizione Dwellers of the Forbidden City

Gli Aboleth sono aberranti creature che vivono nelle acque del Sottosuolo.

StoriaModifica

Si dice che gli aboleth siano la prima razza mortale, essi sono stati creati milioni di anni fa, quando l'Antico Male Piscaethces accidentalmente sfiorò il Piano Materiale dalla sua dimora nel Reame Remoto. Gli aboleth, con la loro memoria perfetta, ricordano questo periodo con chiarezza cristallina, e affermano con sicurezza di essere stati la prima razza mortale e che precedono quelli che le altre razze chiamano "dèi". Gli aboleth costruirono un impero acquatico globale quando Oerth era ancora un luogo desolato fatto di oceani in ebollizione e aria irrespirabile. Stabilito il loro dominio, incominciarono a creare altre forme di vita con la loro scienza arcana: melme, elementali, e infine mostri e umanoidi. Dopo lunghissime epoche, il loro impero cadde, forse vittima di una ribellione degli schiavi, o il ritorno di uno degli Antichi Mali o forse ancora una guerra civile. La teoria più popolare tra i saggi che si occupano di questi racconti blasfemi è che le razze mortali svilupparono qualcosa di nuovo: la fede, e che è la fede mortale fece nascere le prime divinità, e che queste distrussero l'impero degli aboleth in modo che i loro adoratori avrebbero potuto ereditare il mondo e prosperare. Nel corso dei millenni, tuttavia, ci sono stati innumerevoli periodi nei quali gli aboleth riuscirono a conquistare nuovi imperi, solo per perderli nuovamente con il passare degli eoni.

EcologiaModifica

Una covata di aboleth è composta da un genitore e 1-3 figli. Sebbene i figli sono grande e forti quanto il genitore, sono dipendenti dal genitore in tutte le questioni e gli obbediscono automaticamente. Gli Aboleth hanno sia organi sessuali maschili che quelli femminili. Un aboleth maturo si riproduce una volta ogni cinque anni da solo nascondendosi in una grotta o qualche zona remota, quindi, deposita un solo uovo e lo copre di melma. Il genitore aboleth custodisce l'uovo, mentre l'embrione cresce e si sviluppa, un processo che richiede circa cinque anni. Gli aboleth necessitano di circa 10 anni per maturare. Gli aboleth sono onnivori e mangiano qualsiasi materia organica, di solito alghe e microrganismi, ma apprezzano anche le prede intelligenti, in modo che possano assorbire contemporaneamente sostanze nutrienti e informazioni. Gli aboleth non hanno nemici naturali, poiché anche le più potenti creature marine gli stanno alla larga .

AspettoModifica

Gli aboleth sono anfibi simili a pesci, lunghi 7 metri e del peso di circa 3.000 chilogrammi; continuano a crescere man mano che invecchiano e alcuni esemplari straordinariamente antichi potrebbero raggiungere i 13 metri di lunghezza. Gli aboleth sono una sorta di ibrido tra pesce e anguilla con alcune qualità degli insetti e degli anellidi; I loro corpi sono lunghi e tubolari, come quelli di un'anguilla, ma hanno code da pesce come anche due pinne vicino alla testa e una pinna dorsale vicino alla parte posteriore. I loro corpi sono segmentati, caratteristica tipica dei vermi. Il loro ventre è di colore arancione-rosa, e le loro parti superiori verde mare. Un po prima della testa ci sono quattro lunghi tentacoli, due su ogni parte, due sulla parte superiore e due sul ventre. Le loro teste sono più o meno a forma di triangolo, il loro naso ha vagamente una forma sferica a becco. Sopra il naso ci sono i loro tre occhi, ciascuno messo sopra l'altro. Viticci e alcuni brevi tentacoli pendono dalla parte inferiore della testa. Quattro orifizi blu-nero che secernono melma si allineano a fondo del loro corpo.

Gli Aboleth hanno potenti poteri psionici, dato che sono psion naturali come gli illithid. Un'altra strana caratteristica degli aboleth è la loro memoria. Un aboleth nasce con una memoria razziale, e ogni individuo eredita i ricordi dei suoi antenati. Inoltre, assimila tutti i ricordi di coloro che consuma.

SocietàModifica

Gli Aboleth sono assolutamente egocentrici come razza; sanno che furono tra i primi esseri esistenti, e vedono il mondo come di loro possesso. La loro ostilità nei confronti delle altre razze deriva dalla loro percezione che queste razze "giovani" hanno rubato ciò che spetta di diritto agli aboleth. Tutto ciò che gli impedisce di conquistare la superficie è la loro debolezza sulla terra (sebbene un aboleth è sempre un avversario feroce) e il fatto che essi preferiscano divertirsi che perdere tempo a sottomettere le creature deboli come gli esseri umani. Al contrario essi sono molto turbati dagli illithid a causa della loro mancanza di informazioni sulla creazione di quella razza.

ReligioneModifica

Gli Aboleth non hanno divinità. Sebbene riconoscano la presenza e la potenza degli dei, hanno i ricordi di un tempo precendente alla venerazione degli dei moderni e ricordano la nascita di tali dèi e spesso anche la loro morte. Non sono interessati al concetto di una vita ultraterrena, in quanto essi intendono vivere eternamente, e considerano la morte un fallimento. Hanno un certo rispetto e riverenza per gli antichi esseri conosciuti come i "Antichi Mali" come Bolothamogg, Holashner, Piscaethces, Shothotugg, e Y'chak. Secondo alcuni hanno un dio, conosciuta come la Regina del Sangue. Una minoranza di aboleth adora Juiblex e altri ancora adorano Tharizdun.

LinguaggioModifica

Gli Aboleth parlano la loro propria lingua, ma anche il Sottocomune e l'Aquan.

BibliografiaModifica

  • Rich Baker, James Jacobs e Steve Winter. Signori della Follia. Parma, PR: Twenty Five Edition, 2006.
  • Wolfgang Baur. "Secrets of the Sunless Seas." Dragon Magazine #222. Lake Geneva, WI: TSR, 1995.
  • David Cook. Dwellers of the Forbidden City. Lake Geneva, WI: TSR, 1981.
  • Monte Cook, Jonathan Tweet e Skip Williams. Manuale dei Mostri. Parma, PR: Twenty Five Edition, 2006.
  • Bruce R. Cordell. Manuale Completo delle Arti Psioniche. Parma, PR: Twenty Five Edition, 2005.
  • Brendon Grist. "Ecology of the Aboleth." Dragon Magazine #131. Lake Geneva, WI: TSR, 1988.
  • Gary Gygax. Monster Manual II. Lake Geneva, WI: TSR, 1983.
  • James Jacobs. "The Ecology of the Kaorti." Dragon Magazine #358. Bellevue, WA: Paizo Publishing,
  • Carl Sargent. Monster Mythology. Lake Geneva WI: TSR, 1992.
  • -----. Night Below: An Underdark Campaign. Lake Geneva, WI: TSR, 1995.
  • F. Wesley Schneider e James Lafond Sutter. "The Lightless Depths." Dungeon Magazine #144. Bellevue, WA: Paizo Publishing, 2007.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.