FANDOM


Demogorgon
Personaggi - Demogorgon
Informazioni
Titoli Principe dei Demoni, Signore di Tutto Ciò che Nuota nell'Oscurità
Livello di Potere Signore dei Demoni
Sottoposti Generale Bogromar, St. Kargoth il Traditore, Nulonga, Gorgant
Piano Natio Fauci Spalancate, 88° strato dell'Abisso
Allineamento Caotico Malvagio
Aree di Influenza Prosciugamento dell'Energia, Dominazione, Debilitazione, Follia, Rettili, Aberrazioni
Adoratori
Allineamento Chierici
LB NB CB
LN N CN
LM NM CM
Domini [3.5] Caos, Male
Domini [5a]
Arma Preferita

Demogorgon è uno dei più potenti Signori dei Demoni dell'Abisso. E' il primo di tutti i tanar'ri, creato dalla paura primordiale delle prime anime mortali. Il suo simbolo è una coda biforcuta.

StoriaModifica

Demogorgon era conosciuto presso gli Ur-Flan delle Flanaess come "Ahmon-Ibor" o "La Bestia Sibilante". Una delle sue prime malefatte avvenne nel 203 AC, quando riuscì a corrompere St. Kargoth e trasformare lui e altri tredici Cavalieri Protettori del Grande Regno nei primi Cavalieri della Morte.

DescrizioneModifica

Demogorgon appare come un demone ermafrodita altro circa 5 metri, il suo aspetto è quello di un rettile umanoide. Due teste di mandrillo (o babbuino) spuntano dai suoi due colli serpentini e le sue braccia terminano in lunghi tentacoli. Le due teste di Demogorgone sono hanno personalità separate, e si chiamano Aameul e Hethradiah. Tentano di dominarsi (e anche uccidersi) a vicenda, ma sono incapaci di ciò poiché si completano a vicenda. Nonostante ciò, molte delle trame di Demogorgone riguardano la separazione o l'unione permanente di queste due personalità.

Demogorgon può ipnotizzare con lo sguardo o rendere folli i propri nemici. La sua coda frustata ha la capacità di risucchiare l'energia vitale dai propri nemici. I suoi tentacoli fanno marcire le carni delle creature viventi, come se fossero sotto l'effetto della lebbra.

RelazioniModifica

Secondo le leggende kopru Demogorgon ha due madri, Prukal e Shothotugg, e per questo ha due personalità (chiamate Aameul e Hethradiah). Secondo altre fonti fu creato dalla Regina del Caos.

L'odio tra Orcus e Demogorgon è leggendario, ma egli è grande nemico anche di Graz'zt e Fraz-Urb'luu. Ha inoltre schiavizzato Azuvidexus, precedente signore delle bestie primordiali.

Tra suoi alleati annovera Zuggtmoy, Dagon e la regina delle succubi Malcanthet. Shami-Amourae era formalmente sua consorte, ma attualmente è imprigionata. Socothbenoth spera di diventare suo amante un giorno. Demogorgon è inoltre alleato con Ilsidahur, il quale lo aiutò in un'invasione del piano di Arborea.

Il più potente tra i molti figli di Demogorgon e Malcanthet è Arendagrost. Il più leale servitore di Demogorgon è Kargoth, il Signore dei Cavalieri della Morte.

Nella serie Gord il Miserabile, Demogorgon è fratello di un altro signore dei demoni chiamato Mandrillagon.

ReameModifica

Abysm
Demogorgon vive nell'88° strato dell'Abisso, chiamato come Fauci Spalancate. Questo è uno strato costituito da un grande mare di acqua salmastra interrotta solamente da delle alte e taglienti protuberanze rocciose che si innalzano dall'acqua torbida verso un cielo di nebbia gialla. Il palazzo di Demogorgon, Abysm, è costituito da due torri gemelle dalla forma serpentina che terminano con minareti a forma di teschio zannuto, esse sono collegate da un ponte vicino alla parte superiore. Le sue torri si estendono talmente in profondità che si collegano con l'89° strato dell'Abisso, il reame di Dagon, un antico signore obyrith.

Sotto la fortezza vi sono scogliere e caverne dove abitano aboleth, kraken e ixitxachitl. Essi sono costantemente in uno stato di guerra, ma adorano comunque Demogorgon. Numerose isole punteggiano lo strato, ma tutte rassomigliano ad Abysm: protuberanze gemelle che si innalzano dal mare. Tra queste isole è Kolurenth, la fortezza di pietra di Saint Kargoth, che si trova in cima ad un pinnacolo roccioso che sporge dal mare. La sola massa di terra dello strato è un vasto continente coperto dalla cosiddetta Giungla Urlante. Qui si trova la capitale di Demogorgon, Lemoriax.

AdoratoriModifica

Il culto di Demogorgon sul piano materiale è relativamente piccolo rispetto ai culti delle "vere" divinità, ma è molto grande rispetto a quello degli altri demoni. Gli adoratori più comuni di Demogorgon sul piano materiale sono gli ixitxachitl, a seguire vi sono diverse sette eretiche di trogloditi. Altri adoratori sono diverse razze di scimmie e i kopru.

Templi e RitualiModifica

Il sacrificio di esseri senzienti è tra le pratiche oscure attribuite al culto di Demogorgon. In questo tipo di riti, preferisce le anime degli innocenti e quelle dei propri nemici. Altri tipi di rituali sono le orgie e gli omicidi di massa in suo nome. Il rituale per divenire Servitore di Demogorgon è conosciuto come il Banchetto di sé; in questo rituale il candidato offre il proprio corpo a un demone per farne la qualunque, dopodiché il demone apre la testa del candidato e ne consuma parte del cervello, per poi rigurgitarlo nella bocca dello stesso e farglielo consumare.

GalleriaModifica

BibliografiaModifica

  • Bennie, Scott. "Setting Saintly Standards." Dragon Magazine #79. Lake Geneva, WI: TSR, 1983.
  • Monte Cook. Libro delle Fosche Tenebre. Parma, PR: Twenty Five Edition, 2004.
  • Gary Gygax. Come Endless Darkness. New Infinities, 1988.
  • -----. Dance of Demons. New Infinities, 1988.
  • -----. Dungeon Master's Guide. Lake Geneva, WI: TSR, 1979.
  • -----. Monster Manual. Lake Geneva, WI: TSR, 1977.
  • Gary Gygax e Brian Blume. Eldritch Wizardry. Lake Geneva, WI: TSR, 1976.
  • Gary Holian. "The Death Knights of Oerth." Dragon Magazine #290. Bellevue, WA: Paizo Publishing, 2001.
  • -----. "Demogorgon's Champions: The Death Knights of Oerth, part 2." Dragon Magazine #291. Bellevue, WA: Paizo Publishing, 2002.
  • James Jacobs. "Demonomicon of Iggwilv: Demogorgon." Dragon Magazine #357. Bellevue, WA: Paizo Publishing, 2007.
  • Tito Leati. "The Ecology of the Kopru." Dragon Magazine #354. Bellevue, WA: Paizo Publishing, 2007.
  • Roger E. Moore. "A Stone's Throw Away." Dragon Magazine #85. Lake Geneva, WI: TSR, 1984.
  • Sean K. Reynolds. "Il Tempio Perduto di Demogorgon". Dragon & Dungeon Magazine #18. Capezzano Pianore, LU: Nexus Editrice, 2006.
  • Carl Sargent. Monster Mythology. Lake Geneva, WI: TSR, 1992.
  • Jeff Spitler e Roger E. Moore. "Meeting Demogorgon." Dragon Magazine #36. Lake Geneva, WI: TSR, 1980.
  • Ed Stark, James Jacobs e Erik Mona. Codex Immondo I: Orde dell'Abisso. Parma, PR: Twenty Five Edition, 2007.
  • Greg A. Vaughan. "Prince of Demons." Dungeon Magazine #150. Bellevue, WA: Paizo Publishing, 2007.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.