FANDOM


Ivid V
Personaggi - Ivid V
Informazioni
Altri Nomi Ivid l'Immortale
Razza Animus Umano
Sesso Maschile
Terra Natia Grande Regno
Nascita 532 o 533 AC
Classe/i Chierico / Mago
Allineamento Legale Malvagio

Ivid V di Naelax (anche conosciuto come Ivid l'Immortale) è stato l'ultimo Grande Re del Grande Regno.

StoriaModifica

Ivid V nacque nel 532 o 533 AC come secondo figlio di Ivid IV. Fu costretto a entrare nel sacerdozio di Hextor dal padre, "come forma di disciplina". Per consolidare la sua posizione di erede al trono, Ivid uccise 122 dei suoi fratelli, fino a che rimase solo suo fratello maggiore. I due trascorsero molti anni impegnati in una guerra fatta di intrighi e omicidi fino a quando non prevalse finalmente il fratello minore. Ivid V infine ottenne il Trono di Malachite nel 556 AC assoldando una delle concubine di suo padre e facendogli versare dell'acido nell'orecchio del Grande Re.

Dopo la scomparsa di Xaene, il mago di corte di Ivid e creatore dei Cavalieri Immondi, il mago Karoolck prese il suo posto. L'ascesa al potere di Kalroolck coincise con la contrazione da parte di Ivid di una devastante malattia.

Ivid V dichiarò "Baalzy" dio ufficiale di Aerdy, e parte delle religioni di stato. Le religioni non-malvagie venivano ufficialmente tollerate, ma la maggior parte erano tassate così pesantemente che gli adoratori furono costretti a scegliere nuove divinità quando chiudevano i loro templi, mentre ufficiosamente i loro sacerdoti venivano aggrediti e addirittura assassinati.

Nel 582 AC, Ivid ordinò l'invasione di Nyrond e Almor, sperando che le guerre all'estero avrebbero distratto il popolo dai crescenti problemi interni. Con a disposizione le risorse del Grande Regno, le armate di Ivid avrebbero dovuto schiacciare i suoi nemici, ma Ivid era impegnato a punire banali affronti, e sebbene Almor venne distrutta, la battaglia contro Nyrond si risolse in un un pareggio.

Dopo le guerre, Ivid decise di assicurarsi l'obbedienza dei suoi nobili trasformandoli in animus a lui fedeli; inaspettatamente, queste vili creature si ritirarono nelle loro terre e lo sfidarono. Quando un assassino lo colpì con un pugnale magico avvelenato, Ivid stesso venne trasformato in un animus, al fine di preservare il suo dominio. Qualcosa però andò storto, e Ivid era ancora preda della stessa devastante malattia di cui soffriva quando era in vita. Ivid l'Immortale continuò a soffrire giorno dopo giorno.

La ScomparsaModifica

Poco dopo il così detto Volo dei Demoni nel Freddoloso del 586 AC, il Il Generale-Patriarca di Hextor Pyrannden, annunciò che Ivid V non era più il Grande Re. Non fu data alcun ragione.

A Rauxes subitò inizio la battaglia per il reono, e in poche ore la città fu data alle fiamme. A ciò seguì una pioggia di energia magica distruttiva (forse causata dalla Macchina di Lum il Folle). I rapporti suggeriscono che le rovine della capitale siano ancora lì, ma questi rapporti sono difficili da confermare in quanto l'intera area è circondata da effetti magici caotici.

Ivid V non viene più visto da quel momento, e il suo destino finale è sconosciuto.

Un documento da parte di Xaene, il suo precedente mago di corte, afferma che Ivid fosse segretamente la progenie di un demone e di una donna umana, e ciò spiegherebbe la sua scomparsa dopo il Volo del Demoni. La vericidità di questo documento è oggetto di ricerca, e potrebbe essere stato falsificato per indebolire la legittimità di Ivid V come Grande Re. E' anche possibile che sia stato deposto da un rivale dopo che l'esilio dei suoi immondi ebbe la conseguenza di indebolire il suo potere, o ancora potrebbe essere stato infine vittima della sua malattia del deperimento.

DescrizioneModifica

Nel 585 AC, Ivid V veniva descritto come "terribilmente vecchio" e soffriva di una malattia da deperimento. Ivid V non era un genio militare, ma era invece esperto nella politica e negli intrighi, nonché maestro dell'utilizzo della paura, della tortura e dell'esecuzione come armi psicologiche contro i suoi rivali.

RelazioniModifica

Ivid V è il figlio di Ivid IV, il nipote di Ivid III, il pronipote di Ivid II, e il pro-pronipote di Ivid I. Ivid aveva anche 123 fratelli, ma li uccise tutti prima della sua ascesa al potere.

Il Grande Re Grenell I del Regno del Nord è un cugino di Ivid V.

BibliografiaModifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.