FANDOM


Kord
Divinità - Simbolo Sacro di Kord
Informazioni
Titoli Il Lottatore
Livello di Potere Divinità Intermedia
Piano Natio Domini Eroici di Ysgard
Allineamento Caotico Buono
Aree di Influenza Atletica, Competizione, Forza, Coraggio, Lotta
Adoratori
Allineamento Chierici
LB NB CB
LN N CN
LM NM CM
Domini [3.5] Bene, Caos, Forza, Fortuna
Domini [5a]
Arma Preferita Spadone

Kord è la divinità Suloise dell'Atletica, del Coraggio e della Forza.

DescrizioneModifica

Divinità - Kord

Kord è raffigurato come un uomo estremamente muscoloso alto quasi tre metri con barba rossa e lunghi capelli rossi. Indossa una cintura da combattimento fatta di pelle di drago rosso, guanti di pelle di drago bianco e stivali di pelle di un drago blu. Egli brandisce in battaglia lo spadone chiamato Kelmar, ma utilizza anche una normale spada a due mani che brandisce in una mano mentre Kelmar sta danzando.

Kord è talvolta rappresentato dai suoi fedeli delle aree più urbanizzate come un atleta o un lottatore dall'aspetto più civilizzato.

RelazioniModifica

Kord è figlio di Phaulkon e Syrul e nipote di Lendor. E' una delle divinità più potenti del pantheon Suel, e si dice sia secondo solo al nonno Lendor. Kord e Llerg hanno una rivalità amichevole. Kord ha sponsorizzato l'apoteosi del dio-eroe Nazarn.

E' grande nemico dei draghi, soprattutto di quelli legali malvagi. I suoi araldi preferiti di Kord sono i titani e i suoi alleati sono eladrin ed enormi Elementali della Terra.

AdoratoriModifica

I seguaci di Kord sono invitati a disprezzare la vigliaccheria, e insegnano che i forti dovrebbero dominare sui più deboli. Per un fedele di Kord, la migliore qualità di un leader è il coraggio. Kord adora le sfide fisiche, e questo ispira molte tribù barbariche ad utilizzare gli sport come metodo per la risoluzione di controversie.

Poiché la battaglia rivendica le vite sia dei deboli che dei codardi, non vi è nulla da perdere cercando la battaglia; infatti, tramite la battaglia, si determina chi è più degno di vivere, e la vittoria garantisce un posto al fianco di Kord dopo la morte. Coloro che fuggono dalla battaglia vengono spesso scomunicati pubblicamente.

I fedeli di Kord sono spesso sottoposti a test, in modo da dimostrare la loro forza: ad esempio vincere un incontro in un'arena di battaglia, scalare una montagna, o uccidere un possente drago. Quei berserker che seguono Kord preferiscono lo spadone.

Kord è la divinità Suloise più popolare, e i suoi seguaci si trovano i tutti gli stati barbari della Penisola Thillonriana, nell'Ulek settentrionale, a Keoland, ad Ahlissa, ad Almor, ad Aerdy, nella Marca delle Ossa, nell'Hepmonaland, nella Giugla Amedio, nelle Isole Lendore (prima della conquista elfica), a Ratik, nello Yeomanry e nella città dei Regni dei Banditi di Alhaster.

ChiericiModifica

Il clero di Kord porta paramenti color rosso, bianco e blu, sebbene gli sia proibito replicare il modo in cui Kord veste questi colori nella sua cintura, nei suoi guanti e negli stivali. Essi non possono indossare armature di pelle di drago a meno che non siano diretti discendenti di Kord stesso.

Il clero di Kord è formato per più della metà da caotici neutrali, il resto sono caotici buoni e c'è anche una piccola quantità di caotici malvagi. Sono tenuti a comportarsi da leader e addestrano i loro sottoposti in modo da farli diventare più forti. Organizzano competizioni atletiche e partecipano con entusiasmo alle attività sportive. Dubitare dell'idoneità fisica di un sacerdote di Kord è considerato un grave insulto, e faranno di tutto per dimostrare il contrario. Le loro armi preferite sono lo spadone e la spada bastarda.

I chierici di Kord possono essere scelti dopo aver vinto qualche competizione sportiva o di tanto in tanto sono persone particolarmente malate e deboli che desiderano avere la forza di potersi dimostrare degni. Tutti gli iniziati sono sottoposti ad addestramento fisico, che include ginnastica e altri generi di esercizi.

Artefatti e ReliquieModifica

Tra le reliquie più conosciute di Kord troviamo la Cintura del Campione e la Spada dei Muscoli Possenti.

  • La Cintura del Campione: Queste cinture incastonate di pietre preziose vengono donate ogni dieci anni da Kord ad un campione dell'arena. Il suo possessore diviene più abile nella lotta, ma la cintura smette di funzionare nel momento in cui il suo possessore mostra paura.
  • La Spada dei Muscoli Possenti: I sommi sacerdoti di Kord forgiarono queste spade per omaggiare Kelmar, lo spadone brandito da Kord stesso. Chi brandisce questa arma resiste meglio agli effetti della paura e dei soffi dei draghi e i suoi colpi sono più potenti contro di essi.

Templi e RitualiModifica

I templi di Kord spesso assomigliano a dimore dalla forma irregolare, alcuni contengono delle arene per gladiatori, degli spazi per l'allenamento, gallerie in cui si possono osservare dei combattimenti e sale per l'esposizione dei trofei.

I riti di Kord sono mantenuti brevi, e di solito durano non più di qualche minuto. Sono cerimonie gioiose tenute alla fine di una battaglia o una lunga prova di forza. Le cerimonie sono spesso caratterizzate dai membri della chiesa che recitano con orgoglio i loro risultati fisici e le loro gloriose vittorie. I canti di lode a Kord lo onorano elencando le battaglie combattute in suo nome. Nelle preghiere a Kord generalmente è presente qualche forma di canto e il battito delle mani ritmico. Molte delle sillabe in questi canti esistono solo per mantenere il ritmo e la rima, piuttosto che aggiungere un significato. Ad esempio: "Ah re, ah ree, Kord il Possente ..." Tra i giuramenti e gli epiteti legati a Kord ricordiamo: "Possa il destino vedere la tua lama in frantumi!" "Per la spada di Kord!" e "Per gli stivali blu di Kord!".

ReameModifica

I supplicanti di Kord abitano nella Sala dei Valorosi sul primo strato di Ysgard, è una grande sala sorretta da robusto travi di legno. Nella sala Kord presiede ad un eterno banchetto e dove i commensali possono sfidarsi in ogni genere di competizione fisica.

GalleriaModifica

BibliografiaModifica

  • Peter E. Aperlo. "Tetrastilo." Dragon & Dungeon Magazine #11. Capezzano Pianore, LU: Nexus Editrice, 2005.
  • Anne Brown. Player's Guide. Renton, WA: Wizards of the Coast, 1998.
  • Steven Conforti, ed. Living Greyhawk Official Listing of Deities for Use in the Campaign, version 2.0. Renton, WA: Wizards of the Coast, 2005. Disponibile online:[1]
  • Jeff Grubb, David Noonan e Bruce R. Cordell. Manuale dei Piani. Parma, PR: Twenty Five Edition, 2003.
  • Gary Gygax. World of Greyhawk Fantasy Game Setting. Lake Geneva, WI: TSR, 1983.
  • Gary Gygax e Frank Mentzer. The Temple of Elemental Evil. Lake Geneva, WI: TSR, 1985.
  • Gary Holian, Erik Mona, Sean K. Reynolds e Frederick Weining. Living Greyhawk Gazetteer. Renton, WA: Wizards of the Coast, 2000.
  • Lenard Lakofka. "Gods of the Suel Pantheon." Dragon Magazine #87. Lake Geneva, WI: TSR, 1984.
  • Colin McComb. On Hallowed Ground. Lake Geneva, WI: TSR, 1996.
  • Roger E. Moore. The Adventure Begins. Renton, WA: Wizards of the Coast, 1998.
  • David Noonan. Perfetto Sacerdote. Parma, PR: Twenty Five Edition, 2005.
  • Christopher Perkins. Guerrieri Celestiali. Parma, PR: Twenty Five Edition, 1999.
  • Rich Redman, Skip Williams e James Wyatt. Dei e Semidei. Parma, PR: Twenty Five Edition, 2003.
  • Sean K. Reynolds. The Scarlet Brotherhood. Renton, WA: Wizards of the Coast, 1999.
  • Carl Sargent. From the Ashes. Lake Geneva, WI: TSR, 1992.
  • Ed Stark, Chris Thomasson, Ari Marmell, Rhiannon Louve e Gary Astleford. Complete Champion. Renton, WA: Wizards of the Coast, 2007.
  • Johnathan Tweet, Monte Cook e Skip Williams. Manuale del Giocatore. Parma, PR: Twenty Five Edition, 2000.
  • -----. Manuale del Giocatore: Manuale Base I v.3.5. Parma, PR: Twenty Five Edition, 2003.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale