Fandom

Greyhawk Wikia

Suel

213pagine in
questa wiki
Crea nuova pagina
Commenti0 Condividi

Il termine Suel o Suloise è generalmente utilizzato per riferirsi al popolo Suel, una etnia Umana che popola le Flanaess, alla sua cultura e alla sua lingua.

InsediamentiModifica

I Suel arrivarono su Oerik come rifugiati dalle terre a sud e ad ovest delle Montagne Crystalmist e dalle Fornaci Infernali, sfuggendo dalla guerra nei loro territori. I Suel aiutarono nella cacciata dei Flan dalle loro terre ancestrali e furono essi stessi dispersi ai quattro venti. Nessuno sa per certo quale fosse l’aspetto dell’antico Impero Suel, perché gran parte del loro antico regno fu distrutto dalla Pioggia di Fuoco Incolore, che si lasciò alle spalle ciò che oggi è chiamato il Mare di Polvere. Vi sono tuttavia voci dell’esistenza di rovine Suel e di tesori là sepolti, ma il clima è così aspro che pochi osano avventurarsi per recuperare le ricchezze in esse nascoste. I migliori esempi di sangue Suel si hanno nei Barbari del Gelo, della Neve, del Ghiaccio come anche nel Ducato di Urnst, e nelle terre della Fratellanza Scarlatta nella Penisola Tilvanot. I Suel in passato furono sparsi ai margini estremi delle Flanaess. La maggior parte del sangue Suel fu mescolato a diversi gruppi razziali. La gente barbara del nord-est è l'esempio più chiaro e limpido del modo di fare dei Suel. I suloisi dominano anche la Fratellanza Scarlatta e le isole orientali del Mare Aerdi. Sul continente principale, il Ducato di Urnst, rappresenta la più grande zona franca di Suel. Popolazioni anomale di Suel si trovano nell’Hepmonaland e nella Giungla Amedio, questi ultimi hanno sviluppato una carnagione più abbronzata rispetto al normale. La maggior parte dei Suel presta molta attenzione alle differenze razziali dei loro consanguinei. Questa attenzione può variare da regione a regione, ma in linea generale quasi tutti i Suel sono inclini a preservare gelosamente la purezza della loro razza, che più volte ha rischiato di scomparire per sempre in passato. Nella Fratellanza Scarlatta si trovano i Suel più razzisti ed estremisti di questo pensiero, esempi analoghi a questo sono molto rari. Alcuni suloisi provano un forte orgoglio personale paragonabile soltanto a quello dei loro antenati (come accade ai Suel che a Tenh cercano di riprendersi i loro territori), altri invece provano in minor misura questo sentimento preferendo abbandonare le loro terre (come ad esempio nella caduta di Tenh). Nelle Flanaess centrali in particolare, viene prestata minor attenzione al colore o all'ascendenza razziale Suel, ma la tendenza generale delle altre razze è quella di considerare questa gente con sospetto.

Descrizione fisicaModifica

I Suel sono tra le razze di Oerik i più pallidi, alcuni sono perfino albini, i loro occhi variano dall’azzurro chiaro e violetto al blu intenso e all’occasionale grigio, i capelli variano dal biondo-rossiccio al biondo platino, ondulati o ricci così come lisci.

CulturaModifica

Gli antichi Suel indossavano pantaloni e tuniche ampie, questo stile è praticamente rimasto inalterato anche se si è adattato alle diverse condizioni climatiche. Nel nord sono di pelliccia o di lana pesante con cappucci, stivali invernali e manopole, nel sud più spesso vengono indossate tuniche larghe al posto delle bluse e il tessuto è molto leggero, i colori preferiti sono in tinta unita e con poca varietà, molti, infatti, hanno nell’armadio solo uno o due colori predominanti. I Suel adorano indossare gioielli e ornamenti sui loro abiti, questi sono considerati eredità di famiglia che possono essere passati da una generazione all’altra. I Suel hanno uno spiccato senso delle radici familiari, e per questo combattono molto spesso tra di loro a causa di faide che durano da generazioni. Inoltre i Suel non sono rinomati per la loro pazienza, e la scarsa tolleranza alle correzioni dal momento che tendono ad essere testardi e ritenere che le loro conoscenze sono le più giuste. Un’espressione usata nelle Flanaess è che “non si riesce a fare nulla finche non se ne sono andati i Suel” che significa finché ci sono persone poco disposte ad affrontare una discussione costruttiva. I Suel sono rinomati anche per la loro destrezza manuale, hanno un grande talento nell’oggettistica fine, nel cucito, nella scultura e pittura e infatti i loro prezzi sono tra i più elevati proprio grazie ai dettagli. I Suel hanno anche una lunga tradizione di magia e nella costruzione di oggetti magici e nella ricerca magica, infatti l’Impero Suel produsse molti oggetti di grande potere come quello che produsse la Devastazione Invocata che distrusse l’Impero Baklunese. Ancora oggi molti Suel divengono maghi.

Rapporti con le culture terrestriModifica

L'aspetto dei Suel è basato su quello "ariano", ma presentano culture differenziate in base alle regioni di appartenenza: i Suel del nord (tutti i barbari della Penisola Thillonriana) prendono ispirazione dalla cultura scandinava o normanna, mentre i Suel del sud (la Fratellanza Scarlatta) sono un mix fra le civiltà sumere, persiane, egiziane o perfino atlantidee. Questi Suel rappresentano coloro, che con maggior esattezza, conservano le caratteristiche fisiche e culturali del Suel dell'Antico Impero Suel. Il senso delle "radici familiari" o della "linea di sangue", sono aspetti comuni in tutti i Suel, ma vengono applicati in modo diverso: le popolazioni barbariche del nord si riuniscono in clan e pongono come loro obiettivo primario la sopravvivenza e la continuazione dello stesso, mentre i Suel del sud, più conservatori, trasformano perfino questo senso d'attaccamento alle radici in esempi di puro razzismo o di purezza di razza. Benché meno importante, esiste un'altro tipo di Suel stabilitosi nelle giungle del sud nel periodo delle grandi migrazioni. Questi Suel hanno mantenuto le caratteristiche fisiche tipiche della loro razza, ma hanno perso quasi completamente tutti gli aspetti culturali legati all'Antico Impero, ciò che ne risulta è un mix molto curioso, di uomini dall'aspetto nordico ma con una cultura tribale simile a quella dell'America centrale. Il linguaggio parlato (benché quasi completamente dimenticato attualmente), è completamente alieno da qualsiasi altro linguaggio di Oerth.

ReligioneModifica

Le seguenti Divinità fanno parte del Pantheon Suloise:

BibliografiaModifica

  • Gary Holian, Erik Mona, Sean K. Reynolds, e Frederick Weining]. Living Greyhawk Gazetteer. Renton, WA: Wizards of the Coast, 2000.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su Fandom

Wiki casuale