FANDOM


Il Tumulto delle Corone include il decennio di scismi interni del Grande Regno durante il regno del Grande Re Nalif, così come la guerra civile alla quale seguì l'ascesa di Ivid I.

StoriaModifica

Nell'Anno Comune 437, Sua Celestiale Trascendenza, Nalif del Casato Rax, Grande Re del Grande Regno e Hetman di tutti gli Aerdi, venne assassinato. Nalif, ultimo di una lunga serie di incapaci che avevano occupato il Trono del Sole, venne pianto molto poco dai suoi sudditi. Tuttavia, la sua morte segnò l'inizio di una guerra civile che lacerò il Grande Regno e che cambiò il volto delle Flanaess per sempre. Venne chiamato il Tumulto delle Corone.

Prima ancora che il sangue di Nalif si fosse raffreddato, suo cugino, il principe Ivid del Casato Naelax, Herzog della Provincia del Nord, si dichiarò legittimo Grande Re. Il Principe Galssonnan del Casato Cranden, Herzog della Provincia del Sud, si oppose a Ivid, denunciandolo come un regicida e uccisore della propria stirpe, e dichiarò che Ivid sarebbe dovuto passare sul suo cadavere per ottenere il trono. Le sue parole si rivelarono profetiche.

Una sanguinosa guerra civile scoppiò, Aerdy si divise tra i Naelax a nord - sostenuto dal Casato Torquann e dalla potente Chiesa di Hextor - e i Cranden a sud, sostenuto dai Casati Rax, Garesteth e Darmen. Data la superiorità numerica non ci sarebbero dovuti essere dubbi sull’esito della guerra, ma Galssonnan era un cortigiano, non un generale, e sebbene fosse in grado di stringere alleanze politiche, non poteva dar loro la vittoria sul campo di battaglia. Le forze di Ivid vennero ulteriormente sminuite dalla manodopera che Galssonen e e suoi alleati avevano al loro comando. Tuttavia, negli eserciti della Chiesa di Hextor, Ivid aveva i combattenti meglio addestrati ed equipaggiati di tutto il Grande Regno. L’Herzog del Nord non esitò ad integrare le sue forze con orchi, gnoll e mercenari hobgoblin dai Raschiatori.

Fu così che, dopo anni di combattimenti, le sorti della guerra si spostarono a favore di Ivid. Nei primi mesi del 446 AC, vedendo da che parte soffiava il vento, il principe Malchim III, Signore-sindaco di Rel Astra, cambiò il sostegno della sua città e del Casato Garesteth a Ivid, aprendo la strada agli eserciti dei Naelax per entrare a Rauxes incontrastati. Le sale del Palazzo Imperiale si tinsero di rosso con il sangue di quei signorotti Rax che erano troppo deboli o troppo stupidi per fuggire mentre la Compagnia della Guardia di Ivid vagava da una stanza all'altra, uccidendo chiunque si posasse sotto i loro occhi.

Quando Ivid finalmente entrò nel palazzo, ordinò che il Trono del Sole venisse distrutto e distribuì ciò che ne rimase ai suoi soldati come legna da ardere. Al suo posto, mise una nuova sede di potere, quello che sarebbe diventato sinonimo del dominio dei Grande Re del Casato Naelax - il Trono di Malachite.

BibliografiaModifica

  • Creighton Broadhurst, Paul Looby e Stuart Kerrigan. "Mysterious Places: Haven of the Sun." Wizards of the Coast. Renton, WA: Wizards of the Coast, 2004. Disponibile online: [1]
  • Gary Gygax. World of Greyhawk. Lake Geneva, WI: TSR, 1980.
  • -----. World of Greyhawk Fantasy Game Setting. Lake Geneva, WI: TSR, 1983.
  • Gary Holian, Erik Mona, Sean K. Reynolds e Frederick Weining. Living Greyhawk Gazetteer. Renton, WA: Wizards of the Coast, 2000.
  • Carl Sargent. Ivid the Undying. Lake Geneva, WI: TSR, non pubblicato. Disponibile online: [2]

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.